mer 16 agosto 2017 - Lo Sviluppatore  anno III

Il primo caso di “Bug”

Condividi

L’uso del termine bug è legato ad un curioso aneddoto risalente ai tempi pionieristici dell’informatica: il 9 settembre 1947 il tenente Hopper ed il suo gruppo stavano cercando la causa del malfunzionamento di un computer Mark II quando, con stupore, si accorsero che una falena si era incastrata tra i circuiti.

Dopo aver rimosso l’insetto (alle ore 15.45), il tenente incollò la falena rimossa sul registro del computer e annotò: ‘1545. Relay #70 Panel F (moth) in relay. First actual case of bug being found’.

Questo registro è conservato presso lo Smithsonian National Museum of American History.

Lascia un commento

Top